Tag : traduzione legalizzata

Pratica di cittadinanza per stranieri in Italia

titraduco

La pratica di cittadinanza è fra i momenti più attesi dai cittadini stranieri che trovandosi da anni sul territorio italiano o per residenza o per matrimonio abbiano i requisiti necessari per avviare la richiesta. Le pratiche per familiarità, ricongiungimento, asilo politico e altre particolarità, hanno un certo diritto prioritario. In linea di massima, nel primo caso l’attesa dell’esito della pratica, è di circa due anni. Perciò è importante presentarla non appena se ne conosca il diritto. Gli uffici della Prefettura sono a disposizione dei cittadini per informazioni. Attualmente, quasi tutti i comuni più numerosi hanno adottato la procedura con prenotazione telefonicamente dell’appuntamento, via mail o addirittura per fax. La pratica si presenta tramite domanda online, facendo la scansione dei documenti richiesti, ma il programma presenta difficoltà e spesso i richiedenti non riescono ad occuparsene da soli e si rivolgono a professionisti con esperienza in domande di cittadinanza o al patronato. Tutti i documenti che sono prova del diritto richiesto e i certificati intestati al richiedente, proventi dal paese d’origine, in lingua straniera, dovranno essere opportunamente legalizzati nel paese di provenienza. Ti Traduco è un team di agenziea di traduzioni a Roma, Bologna e Rimini. Ognuno dei documenti in lingua straniera potrà essere tradotto e legalizzato in Italia. Ti Traduco effettua giornalmente pratiche di traduzione legalizzata. La traduzione sarà svolta e giurata da un traduttore giurato. L’agenzia di traduzioni riceve nelle sedi di Rimini, Bologna e Roma. Chi desidera richiedere il servizio di traduzione ed asseverazione da altre città può inviare via mail le scansioni o le foto dei documenti o il cartaceo per posta ordinaria. La traduzione, una volta legalizzata, verrà recapitata da Ti Traduco con apposito corriere privato, all’indirizzo indicato dal cliente. Modalità, tempi e ulteriori dettagli sono da concordarsi direttamente con l’agenzia che risponde in orario continuato. Ti Traduco da anni dà aiuto a tutti i cittadini stranieri a cui occorre orientamento per pratiche per documenti stranieri. La ricerca degli uffici preposti, la comprensione delle pratiche o la stessa comunicazione con gli uffici può essere motivo di enorme difficoltà per chi ancora non parla bene la lingua italiana. E’ consigliabile a chi presenta la pratica di cittadinanza iscriversi ad un corso di lingua italiana, poichè il decreto Salvini all’art. 9.1 prevede l’obbligo della conoscenza di un livello di lingua italiana non inferiore al B1. La lingua è il primo mezzo d’integrazione sociale e di conoscenza delle tradizioni e usi di un Paese e il Ministero degli Affari esteri ne ha fatto un fondamento obbligatorio.

La traduzione legalizzata e l’Apostille

titraduco

La traduzione legalizzata è obbligatoria per i documenti che vanno all’estero. La traduzione giurata svolta da traduttori professionisti, e/o CTU, è sottoposta ad un effettivo giuramento davanti a un pubblico ufficio, con relativa firma e timbro sul verbale. La legalizzazione della traduzione in Italia richiede l’uso di marche da bollo, da acquistare presso una tabaccheria in base al numero di pagine di traduzione. E’ necessaria almeno una marca da bollo ogni 100 righe di traduzione e alcuni Tribunali, come quello di Rimini, applicano anche una tassa sul verbale di giuramento, che equivale ad una ulteriore marca da bollo da €3,84. Il documento originale non va in alcun modo modificato, né timbrato e il giuramento della traduzione non prevede nessuna certificazione sul contenuto dei testi originali. Non compete al traduttore fornire prove o documentazione relativa alla veridicità del documento stesso, che si tratti di certificati anagrafici, casellario giudiziario, atti legali o documenti scolastici, nessun privato può garantire l’autenticità dei documenti che ha tradotto, perciò è prevista anche la procedura di legalizzazione delle firme degli ufficiali, impiegati o dirigenti scolastici che emettono le certificazioni valide all’estero. La procedura di legalizzazione dei documenti italiani avviene presso la Prefettura del comune che ha emesso i certificati, mentre per quanto concerne la legalizzazione delle traduzioni, l’ufficio competente è la Procura della Repubblica. Le tre sedi di Ti Traduco, a Rimini, Bologna e Roma, effettuano settimanalmente, in base alla disponibilità dei vari Tribunali, servizio di legalizzazione e di apostille di documenti in tutte le lingue. In alcuni casi, quale agenzia di traduzioni, si occupa anche di pratiche di legalizzazione presso i Consolati di Roma e Milano. I documenti che vanno all’estero sono sottoposti a legalizzazione o apostille a seconda dell’accordo siglato dai paesi di destinazione. Alcuni paesi hanno aderito alla Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961 per cui la loro procedura è più semplice e non richiede mai il passaggio presso le autorità consolari. In altri casi, il paese di destinazione del documento potrebbe richiedere anche il timbro del Consolato.

footer-ti-traduco

Per maggiori informazioni

barra-ti-traduco

Copyright © 2016 Ti Traduco. TiTraduco Sede Legale e Operativa: Via Flaminia, 153 - 47923 Rimini P. IVA: 01428640625 Iscrizione alla Camera di Commercio REA: RN- 311273 - Login